Solstizio d’inverno hic et nunc

 

sadness_the_druid___faces_by_selkirk-d2z3nwi

Druidi e pagani insieme a molti curiosi si sono riuniti presso il misterioso monumento preistorico di Stonehenge lo scorso 22 Dicembre, l’occasone è quella del solstizio d’inverno.I presenti a questo evento non sono stati delusi dal suo svolgimento, numerose le persone che indossavano le tradizionali vesti colorate che si ispirano al periodo medievale della storia britannica. Lo scorso anno si riversarono all’interno del cerchio magico di pietre almeno in 1500.

Il solstizio d’inverno si verifica quando il Polo Nord si distanzia di un grado maggiore dal sole producendo una condizione di accorciamento, nell’arco delle 24 ore, di quelle in cui la stella della quale la Terra è satellite illumina e rischiarala giornata.

Quest’anno tale condizione è stata osservata alle 04:49 meridiane di Greenwich (GMT) con il sole in levata soltanto alle ore 08:04

La differenza quantitativa tra il giorno più breve e quello più lungo in Gran Bretagna è di ben 9 ore. In quell’angolo di mondo la luce del sole risplende soltanto per 7 ore e 49 minuti nel corso della giornata più breve dell’anno.

Il grandioso e famosissimo monumento di Stonehenge è locato nella contea del Wiltshire ( a sud dell’isola ) ed è considerato da secoli un luogo magico anche a causa della sua controversa origine e dalla sua particolarissima architettura. La sua costruzione risale ad un periodo estimato tra il 2000 e il 3000 prima di Cristo (BC).

stonehenge-in-day

Il monumento è sovrastato almeno da diversi enormi sassi appoggiati in piedi, ed è proprio attraverso l’esatto spazio tra due di questi che si può osservare il sole calare durante questo determinato periodo dell’anno (midwinter sun set), la quale cosa lascia suggerisce che l’intera struttura rappresentava, per coloro che la hanno eretta ed utilizzata, un enorme calendario.

Purtroppo per coloro che amano simili suggestive scene, il maltempo e la nebbia fitta spesso impediscono una visione nitida e indisturbata dell’incontro tra la i raggi dell’ultimo sole del giorno e le formidabili pietre che costituiscono il monumento.

Eventi simili si tengono ogni anno all’approssimarsi del solstizio d’estate, il quale si verifica il 21 Giugno, quella è la data del giorno più lungo dell’anno e l’inizio della cosidetta estate astronomica.

La data della celebrazione del solstizio d’inverno ha recentemente subito una variazione dal 21 al 22 Dicembre per accomodare una discrepanza tra il calendario moderno, il quale regola lo scorrere del tempo e la marca della nostra civiltà, con quello solare, quest’ultimo infatti conta l’anno a 365.2422 giorni.

Per ovvi motivi dovuti alla sobrietà del clima la partecipazione numerica alle adunanze presso il monumento al solstizio d’inverno è di gran lunga inferiore all’evento che celebra quello d’estate, durante il quale le autorità inglesi, in passato, hanno imposto restrizioni in termini di accesso e di sosta all’interno dell’intera area suscitando proteste da parte di coloro i quali vivono simili accadimenti con un senso profondamente religioso e sofferto.

druids

Fonte: RT

Grazie a Selkirk per il disegno in apertura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...